Newsletter dalla Grecia: Edizione di Febbraio

​​

Indice

 

1. Provvedere a cibo, indumenti caldi & oggetti basilari per I Greci senzatetto e I rifugiati

2. Un luogo per la nostra ONG, “Nettare d’Amore”

3. Sito Web

4. Unità Medica Mobile

5. Ashram in Grecia e servizi architettonici per l’ospedale in Nigeria

6. Topografia

 

 

 

 

 

 

PROVVEDERE A CIBO,INDUMENTI CALDI  & OGGETTI BASILARI  PER I GRECI SENZATETTO E I RIFUGIATI 

Durante quest’ultimo mese, il nostro seva settimanale nel porto di Pireo è continuato. Ogni mercoledì ci siamo trovati alle 17 a casa di un fratello. Nel suo giardino, abbiamo cucinato e impacchettato più di 120 pasti, accompagnandoli con pane fresco e cioccolata. Cucinando il cibo, abbiamo pregato e cantato bhajans, in modo che attraverso la grazia di Dio il cibo potesse divenire prasadam. Il cibo poi veniva consegnato ai senzatetto e ai rifugiati.

Abbiamo comprato 100 coperte, 200 cappelli in lana, 200

paia di guanti pesanti, 200 sciarpe e 200 paia di calze invernali, per poterli distribuire durante il mese prossimo. Abbiamo fatto in modo di trovare le cose più pesanti e calde perché rifugiati e senzatetto stanno affrontando un inverno molto freddo quest’anno, con molta neve. Con il cibo e gli altri oggetti caricati nelle nostre macchine, siamo poi usciti per cercare e servire i senzatetto in luoghi offerti loro dalle autorità locali (luoghi in cui possano dormire al chiuso). Siamo riusciti anche a trovare e servire senzatetto che si trovavano seduti in vialetti, su panchine, a in luoghi nei quali avrebbero potuto evitare il freddo inverno. Spesso, siamo andati nei parchi nei quali erano soliti dormire. Alcune volte sono state distribuite anche giacche e scarpe. Il freddo pungente ha significato un maggior bisogno di vestiti caldi per poter sopravvivere, quindi siamo andati a comprare giacche e scarpe. La Vigilia di Natale, circa 20 di noi si sono incontrati per distribuire guanti, cappelli, sciarpe e calze pesanti ai Greci senzatetto.

C’è stato qualcosa che davvero ci ha colpito. Cappelli, guanti, sciarpe e calzini erano stati preparati per essere consegnati tutti insieme. Tuttavia, con nostra sorpresa, molti dei senzatetto hanno risposto “Grazie, ho un paio di guanti e una sciarpa. Basta che mi diate gli altri due oggetti che non ho. È meglio se date i guanti e la sciarpa a qualcun altro che potrebbe averne grande bisogno”. Abbiamo osservato che le persone hanno preso solo ciò di cui avevano davvero bisogno e non hanno accettato nulla più, in modo che altri non venissero privati dell’opportunità. Questo ci ha insegnato che queste persone, che non hanno nulla, non sono avide; prendono solo ciò di cui hanno davvero bisogno. Il loro carattere è stato formato dalla sofferenza e dalle difficili situazioni che hanno dovuto attraversare.

Al contrario, coloro i quali hanno questi oggetti in quantità, nel momento in cui ne vengono loro offerti  altri, accettano facilmente e molto raramente pensano di condividerli con gli altri. L’atteggiamento altruista mostrato dai senzatetto si è mostrato molte volte; non solo una o due. Ciò ci ha lasciati perplessi. Queste persone sono servite come esempio al cittadino moderno, il quale compra molti oggetti dei quali non ha bisogno. E malgrado queste persone siano senzatetto, le loro vite sono più reali, più vere. Indirettamente, queste persone senzatetto ci hanno mostrato la natura transitoria del mondo materiale e la fede nel fatto che la Vita o Dio si prenderanno cura di tutto. Questo è in enorme contrasto con noi cittadini moderni, che non avviamo fede nella Vita o in Dio. Come risultato, mettiamo da parte oggetti su oggetti. E finiamo per affogare nei nostri stessi desideri. Il servizio verso altre persone che si trovano in difficoltà, è il modo che abbiamo per indagare tra i nostri stessi pensieri e azioni, per lasciarci alle spalle il nostro piccolo mondo centrato attorno al “io” e “mio”, e per vedere una realtà più difficile che ci sveglierà, ci metterà in difficoltà, e ci libererà dalla prigione che ci circonda e che cui rende dipendenti da oggetti così ridicoli, così forse saremo in grado di vedere la verità.

 

UN LUOGO PER LA NOSTRA ONG, "NETTARE D'AMORE" 

Abbiamo creato una ONG chiamata “Nettare d’Amore” e poi trovato un posto in cui dare a questa ONG una base. Si tratta di un largo spazio di 650m2, nel centro di Atene. Da qui, le seguenti attività di Seva saranno messe in pratica:

  1. Cucinare per i rifugiati, i senzatetto e chiunque ne abbia bisogno.

  2. Provvedere ad abbigliamento caldo e altre necessità.

  3. Dottori di ogni tipo (pediatri, oculisti, medici di base, etc.) verranno per esaminare, diagnosticare e trattare coloro i quali non hanno accesso a servizi sanitari.

  4. Una versione Greca di Sanathana Vani sarà fondata, con uno studio completamente equipaggiato.

  5. Lezioni sui valori umani per i bambini.

  6. Organizzazione di eventi che potranno aiutare ad attrarre nuovi membri per il nostro gruppo, per servire la missione di Sai.

  7. Il luogo servirà inoltre come magazzino per medicine, cibo e vestiti, e anche come spazio per lasciare parcheggiata l’unità medica mobile (affinché possa essere tenuta in un luogo sicuro).

 

Alcuni di questi punti saranno spiegati nel dettaglio, di seguito:

1) Cucinare per I senza tetto e i rifugiati: Poiché le nostre attività di Seva sono aumentate e si sono diversificate, c’è stato un maggior bisogno di trovare un posto nel quale sviluppare tutti i Seva. Questo ci avrebbe aiutati a sviluppare ed espandere le nostre attività di Seva. Ad esempio, saremo in grado di cucinare in un posto più organizzato, in una cucina con grandi frigoriferi, che ci permetterà di cucinare dai 100 ai 2000 pasti per ogni sessione di Seva, in base a quali sono i bisogni per la specifica settimana in cui ci si trova. Il cibo sarà impacchettato e offerto ai poveri assieme ad una piccola busta contenente pane fresco e cioccolata. Saremo in grado di mettere via cibo che sarò donato alle persone. Finora, tutte queste cose sono state fatte nelle case di fratelli e sorelle del nostro gruppo.

 

2) Provvedere ad abiti caldi e ad altri bisogni:  Attraverso il Seva, abbiamo realizzato che c’è era un grande bisogno di vestiti caldi durante l’inverno. Perciò, in questo luogo appena fondato, vestiti saranno raccolti, suddivisi e dati ai bisognosi.

 

3) Sanathana Vani: Dopo aver parlato con i responsabili della fondazione di Sanathana Vani in India, ci hanno dato il loro gentile permesso e linee guida e informazioni di cui avevamo bisogno per fondare Sanathana Vani in Grecia. I programmi includeranno interviste, musica selezionata e servirà in generale come piattaforma che unirà i nostri giovani ascoltatori, attraverso i quali il Lavoro e Messaggio di Bhagawan possono essere diffuse. Stiamo pensando di creare uno studio completamente equipaggiato; alcuni fratelli saranno qualificati per poter gestire questa radio via Internet. All’inizio, verranno trasmessi pochi programmi; con il tempo diventeranno più regolari. Questa radio via Internet potrebbe rivelarsi un oggetto molto potente che attrarrà ed ispirerà molti giovani. Sarà fatta su misura per i loro bisogni, il loro modo di vivere, dando loro un sapore di spiritualità che li porterà più vicini ai loro veri “Sé”, e che offrirà soluzioni spirituali ai loro problemi della vita moderna.

 

4) Attrarre persone al servizio della Missione di Bhagawan: La ragione più importante per creare un centro per le nostre attività è quello di poter invitare persone che possono non seguire il nostro stesso sentiero spirituale, ma che sono disponibili per il Seva. In questo modo, alcuni di loro inizieranno a seguire i principi di vita di Bhagawan.


5) Eventi: Organizzeremo vari eventi ideati appositamente per i giovani, ad esempio, discorsi e discussioni riguardo al Seva e al bisogno di vivere una vita spirituale. Tuttavia, in generale, abbiamo visto che il Seva – l’espressione pratica della spiritualità – può attrarre molti giovani e trasformarli magicamente.

 

 Stiamo creando un sito web che ci permetterà di riportare il lavoro che viene fatto attraverso la nostra ONG, in accordo con gli insegnamenti, principi e valoro di Bhagawan. Questo sito web servirà come mezzo  per diffondere il Suo Lavoro attraverso la Grecia, e mostrerà il lavoro che abbiamo fatto e che sarà fatto in futuro.

 

UNITÀ MEDICA MOBILE 


Dal momento che il Paese incontra difficoltà economiche sempre maggiori, sempre più persone, inclusi i rifugiati, sono rimasti senza accesso ai servizi sanitari basilari. Molti non sono in gradi di ottenere diagnosi per problemi di salute di base. Per poter aiutare queste persone bisognose, abbiamo comprato un grande furgone, rinnovato all’interno e organizzato con equipaggiamento medico di alta qualità. Con un team di medici, andremo là dove ci sono le persone bisognose. Da lì, i pazienti riceveranno diagnosi e saranno trattati sul luogo o mandati da qualche parte dove potranno essere trattati.

“Progettazione dell’Ashram “Ananda”, Quartieri di appartamenti per i medici in Nigeria e scuola per 600 orfani


Uno dei nostri giovani fratelli, responsabile della creazione del progetto architettonico dell’Ashram “Ananda” in Grecia (guidato da Swami), ha creato un ufficio con un team di 4 architetti a tempo pieno e un ingegnere in part time. Questi architetti lavorano sotto la sua supervisione, per creare tanti progetti speciali quanti sono richiesti, poiché l’intero progetto sarà costruito in una foresta privata, e abbiamo bisogno di specifiche licenze da diversi dipartimenti governativi. I progetti ingegneristici strutturali sono stati offerti da un altro fratello nel nostro gruppo.

 

Oltre all’Ashram, l’architetto ha anche iniziato a creare progetti per i quartieri dei medici (case per medici e infermiere) nell’ospedale di Swami in Nigeria. Sia lui che il resto del suo team di architetti e ingegneri stanno offrendoquesto particolare progetto umanitario completamente gratuitamente.

Questo nostro giovane fratello, sta anche creando progetti per una scuola per 600 orfani, che Padre Charles vorrebbe aprire con il permesso e le benedizioni di Bhagawan. Per poter sostenere tutto questo lavoro in un breve periodo, ha ora assunto altri architetti. Questa è una forma di Seva che sta offrendo, supportato da questo team di architetti.

TOPOGRAFIA 

Per i 30 acri (120.000m2) che abbiamo comprato per costruire l’Ashram, sono state fatte delle disposizioni per la topografia (disegni e misurazioni indicanti altezza e forma del terreno). Uno dei fratelli del nostro gruppo è un topografo, e ha altruisticamente offerto il suo tempo, esperienza ed equipaggiamento per all’incirca 2 mesi per poterci aiutare ad eseguire questo compito. È stato accompagnato da un team di 3 persone, ognuno dei quali ha fatto a turno per andare con lui. Sono state prese misure dell’altezza, è stato contato il numero di alberi e sono stati misurati gli spazi vuoti tra gli alberi, per aiutare l’architetto a decidere dove posizionare le case residenziali, le strade, gli edifici, la sala da pranzo, ed eseguire lo studio ambientale per poter presentare i progetti e ottenere il permesso.

 

Tutto ciò sarebbe stato molto costoso se fatto eseguire da un ufficio organizzato. Il team di giovani fratelli e il topografo hanno lavorato ogni giorno, spesso in difficili condizioni (passando tutto il giorno a prendere misure nella neve) per velocizzare il processo. Spesso, i giovani fratelli hanno tralasciato i loro doveri quotidiani ed utilizzato tutto il loro tempo libero e denaro per portare avanti la Missione di Swami in Grecia.