Italia Seva

Durante il lockdown in Italia, considerando la situazione rigida a livello nazionale, la maggior parte delle attività di Seva sono state fermate a parte la Grace Kitchen a Roma che ha continuato con il Seva modificandolo un po'. Invece di cucinare alla Cucina come si faceva di solito, i volontari hanno preparato il cibo impacchettato a casa e poi lo portavano alla Cucina per distribuirlo ai bisognosi. I numeri hanno visto una diminuzione ma questo non ha smorzato lo spirito di Seva dei volontari che credono che non è la quantità che conta ma la qualità del lavoro svolto.

Il cibo è stato distribuito anche a Padova dove e quando possibile.

 

Sono nate diverse attività di Sadhan online durante il periodo del lockdown in Italia. Satsang virtuali che solitamente si svolgevano una volta al mese si tenevano una volta alla settimana così da tenere alto il morale delle persone. Questi Satsang erano aperti a tutti, non solo ai devoti di Sai. Si sono tenuti due seminari. Il primo sul Nirvana Shatakam (5 appuntamenti online di un'ora e mezza ciascuno) su base settimanale con l'intento di imparare la pronuncia corretta così come il suo profondo significato. Il secondo era sulla serie Master the mind (4 appuntamenti online).

 

Preghiere giornaliere si sono svolte a mezzogiorno così come la sessione di Bhajan settimanale.

 

Il progetto Guru Vikas era in pieno svolgimento anche durante il lockdown con il solito incontro online settimanale.