Personal Transformation Experience

Sento, Quindi Sono Tre

Apprendimenti in Tre Giorni

Penso quindi Sono così René Descartes ha stabilito le basi dell’Essere. L’importanza data alla visione del mondo attraverso questo imperativo è stato un elemento costitutivo importante della mia educazione e fino ad ora mi è servito molto o no?

 

Assisi uno di questi posti speciali. Quando rimase con i francescani durante il suo viaggio attraverso l’Europa, Vijay Eswaran il fondatore del gruppo QI sembrava aver trovato un punto di svolta nella sua vita, simile a quella che avevo avuto io mentre ero li a giugno. Nei prossimi paragrafi vorrei condividere alcuni insegnamenti derivati da questi 3 giorni che hanno avuto un enorme impatto positivo sulla mia vita.

 

Non è ciò che faccio è ciò che penso. Fin dalla nostra infanzia ci viene detto che le nostre azioni misurano il nostro carattere. Se questo è vero, questa dottrina ignora completamente il fatto che tutte le azioni sono radicate nel pensiero. Stando ad Assisi ho iniziato a capire l’accrescersi della raffica di sentimenti e pensieri casuali che viaggiano nella mia mente ogni secondo. Sono stato in grado di capire che l’effetto di questo mio pensare non è solo in me ma anche nel mondo esterno.

Immaginate se per un giorno tutti i vostri pensieri diventassero realtà cosa accadrebbe al mondo? Potrebbe essere la costruzione di un nuovo Nirvana o sarebbe l’inferno per alcuni dei vostri colleghi, la vendetta dei vostri vicini e la tortura per i vostri nemici?

 

Quello che ho capito è che la maggior parte dei miei pensieri non sono molto positivi oltre che estremamente disordinati. Quindi senza pensieri ordinati come potremmo vivere in modo ordinato? Questo potrebbe essere un punto di partenza per una lunga discussione filosofica. Vorrei solo lasciarvi con una sfida: cercate di proibirvi di fare pensieri negativi per un giorno, se state fallendo ricominciate da capo.

 

La vita è uno sforzo individuale, ognuno di noi deve guardare alle proprie sfide. Sono stato nuotatore a livello mondiale e anche in altre aree ero abituato a fare paragoni fra me e gli altri. Questa comparazione con fattori esterni è estremamente limitante e difficile da rispettare. Stando ad Assisi sono riuscito a sperimentare modi diversi in cui tutti noi viaggiamo nella stessa direzione. Ognuno con il suo ritmo e a modo suo. È stato incredibile vedere come gli altri vanno ed è stato semplicemente meraviglioso capire che è esattamente come dovrebbe essere.

 

Il nostro sistema di valutazione delle prove sottolinea il suo limite ed i suoi difetti quando si tratta della spiritualità. Infine questa potrebbe essere stata una delle più astratte realizzazioni ma non meno di aiuto. Spiritualità, illuminazione, Dio, paradiso tutte queste cose sono in fase di sperimentazione anche se ero sempre concentrato sul trovare delle prove. Avevo bisogno di capire che cosa c’era e cosa non.  Perciò è un po’ come se questa strana energia che quando la tocchi muori ma che allo stesso tempo alimenta il treno, cellulare, luce. Naturalmente l’elettricità! ma pensandoci questo è l’effetto dell’elettricità che possiamo vedere e non l’energia di per sé.

Allo stesso modo la spiritualità può essere solo sperimentata  e comunque il risultato può essere visto nel mondo fisico. Per esempio nel cambiamento comportamentale di individui che sviluppano un enorme carattere, aurea.

 

Quando si sta ad Assisi si può sentire che questo è un posto speciale. Stare per un weekend con il gruppo giovani mi fa dire con certezza che è un posto speciale, ma descrivere l’attuale esperienza emotiva da una parte è degradare l’esperienza in sé e dall’altra le parole sarebbero insufficienti per descriverla completamente.

Infine ognuno di noi ha fatto esperienza di queste cose in modo diverso quindi la cosa migliore potrebbe essere venire e trovare voi stessi.

Thomas Seidling

Region 3, Austria