Personal Transformation Experience

La Mia Storia di Auto-Trasformazione

Circa all'età di 13 anni, in una bella notte, mentre i miei genitori stavano dormendo profondamente, alla TV  ho visto e sentito per la prima volta Sai Baba. Tuttavia, il programma si concentrava maggiormente sul criticarlo piuttosto che parlare della sua divinità. Questa è stata la prima volta in cui sono venuto a conoscenza della sua esistenza.

 

La questione spirituale sarebbe diventata un argomento di vitale interesse per me. Come un uomo può diventare Dio? come un uomo può essere Dio? In effetti ho scoperto da allora che l'uomo è Dio per suo stesso essere. L'uomo è anche benedetto con la possibilità divina di realizzare la sua Verità di diventare Dio attraverso il processo del divenire.

Qualche anno dopo, nel 2010, quando avevo 19 anni stavo attraversando un periodo di totale depressione e forte desiderio di uccidermi. Un giorno sono andato a trovare i genitori di uno dei nostri vecchi vicini. La madre, era una guaritrice e la casa era decorata con foto e libri di Sai Baba. Questo, sicuramente, ha risvegliato la mia curiosità e ho iniziato a riesaminarLo chi era? c'era questa strana sensazione o energia che non avevo mai sentito fino a quel momento.

Successivamente ho saputo che c'era un Seva altruistico presso il Trust di Istanbul e come parte del movimento turco Sai fondato da Kaya Günata stavano facendo ogni sorta di attività di Seva: circolo studi, canti Bhajans. Lei mi ha invitato alla sede del Trust dove le attività venivano svolte regolarmente. Da quel giorno fino ad oggi ringrazio la grazia di Swami sono qui, sono diventato un membro del Trust. Sto cercando di fare del mio meglio per essere uno strumento capace e disponibile per la Sua missione divina.

Mentre frequentavo il circolo di studi, Bhajans etc... stavo anche leggendo e studiando libri spirituali, ma l'intera idea della trasformazione della mia consapevolezza a un livello più spirituale non mi era ancora chiara dato che stavo affrontando dentro di me molte questioni psicologiche.

Nel 2013 Kaya Günata a cui devo molto, mi ha chiamato per unirmi a lui in attività legate ai computer e ai media che veniva svolta in una stanza trasformata in studio proprio all'interno della clinica Sai in un appartamento dell'edificio del Trust, dove lui è stato uno strumento di Swami per guarigioni spirituali per più di 20 anni. Ogni sabato ero alloggiato li per tutto il giorno e mi occupavo delle attività che si svolgevano. Lui avrebbe lavorato da solo nel suo appartamento che era solo un piano sopra alla clinica, io avrei lavorato da solo nello studio che è più uno "studio clinica" per me. Da una parte stavo facendo delle ricerche approfondite su Swami e la sua missione, preparando un documentario per le persone in Turchia, dall'altra parte stavo facendo una guarigione spirituale silenziosa direttamente all'interno della clinica Sai. Questo mi ha cambiato completamente la vita.

Attraverso questa sessione di studi edificanti, leggendo libri spirituali, avendo squisiti momenti intimi con il nostro amato Kaya che è stato un tesoro prezioso di esperienza e saggezza spirituale, io ero una persona completamente trasformata rispetto alla versione precedente di me stesso. In questi anni non solo ho curato le mie ferite ma è anche emerso il divino che è in me. Da allora, alcuni di noi hanno formato un team dedicato alla missione di Swami in Turchia.

In effetti non ho avuto la possibilità di vedere Swami nella sua forma fisica e pensavo che non avrei mai avuto la possibilità di vederlo, però un giorno, nel 2016 fratello Kaya ci ha informati della missione di Swami nella sua forma sottile. Io ho immediatamente avvertito la necessità di andare in India con lui e osservare ciò che ci veniva detto.

Quando finalmente eravamo al Premamrutam Hall di Muddenahalli ho potuto solo sperimentare il mio cuore che batteva all'impazzata e il profondo eccitamento mentre Swami si stava muovendo armoniosamente nella Sua forma sottile. Non riuscivo a vederlo con i miei occhi fisici, ma potevo sentirlo con i miei occhi interiori c'era questa sensazione: Swami è qui, è qui presente dentro di me, potevo anche sentirlo nel modo in cui fratello Madhusudan era totalmente immerso in Lui. C'era un sentimento tale nel mio cuore che colmavo il divario con tutti gli anni precedenti e che mi dice che questo è davvero Swami. C'e stato un profondo cambiamento in me, ho sentito Swami così vicino a me li. Mi sono sentito totalmente legato a Lui, totalmente in Lui.

Tuttavia ho dovuto lasciare Muddenahalli dopo pochi giorni, il che mi ha reso un po' triste, ma Swami è stato così gentile da mettere in scena uno dei suoi giochi l'ultima notte del mio soggiorno. Dopo il primo Darshan nella forma sottile un fratello gentilmente fece si che salissi al Sai Anandam, facendomi stare in piedi in un punto in cui potevo vedere Swami passare con la sua macchina, stava anche piovendo. Swami arrivò in auto passando nella strada sopra il Sai Anandam, per un istante i nostri occhi si sono incontrati con i Suoi e ha fatto un gesto con la mano che era proprio una peculiarità di Swami dicendo dal cuore: "arrivederci al prossimo incontro". Questo incontro di sguardi ha risvegliato il divino che è in me e ha cambiato qualcosa.  Swami era lo stesso con la sola differenza che Lui era nella forma sottile, ma io non ero lo stesso a tutti i livelli di esistenza.

Subito dopo la visita Divina di Swami in Turchia nel 2017, con la sua grazia noi come gruppo centrale in Turchia siamo stati benedetti con il compito divino di lavorare per la traduzione e pubblicazione dei libri Sri Sathya Sai Uvacha in turco. Ho avuto così molte opportunità di leggere, meditare sui messaggi di Swami nella forma sottile.

Il nostro Kaya era colui che mi aveva aiutato a iniziare a meditare, qualche anno fa praticavo regolarmente ogni giorno. Dopo essere tornato da Muddenahalli, ho iniziato a vedere, piuttosto che a sentire la presenza di Swami nella forma sottile insieme a fratello Madhusudan nelle mie meditazioni quotidiane. Questo è avvenuto per un lungo periodo e oggi posso chiaramente sentire Swami che mi parla nella Sua forma sottile e Lui ha dato innumerevoli prove che è in ognuno di noi.

Così come il nostro Seva esterno aiutare le persone bisognose, tradurre le parole di Swami o fare dei lavori legati ai media etc.. sono essenziali per il nostro sviluppo spirituale, così il nostro Seva interiore è restare connessi a Swami ed essere in armonia con Lui. Questo ha un grande significato perché il terreno per il Seva interiore è il nostro cuore spirituale che è il vero luogo per stabilire l'ashram di Swami per l'eternità. Mantenere questa eterna connessione cuore a cuore con Swami è vitale per realizzare la nostra vera natura, così Lui ci mostrerà il modo in cui interiorizzare tutto per ottenere e rimanere connessi a Lui ascoltando solo le Sue risposte dentro di noi.

Orcun

Region 3, Turkey